Home
 
CSABA VEDRES Ephata 1: Tortured & formatted X-Produkci 2001 UNG

Non il primo album da parte dell'ex tastierista degli After Crying (nonch attuale -per quel che ne so- tastierista dei Townscream), ma il primo che mi dato ascoltare. La musica che possiamo trovare in questo album a tema (basato in pratica sui disagi e il logorio della vita moderna), ricorda non da troppo lontano certe cose degli After Crying; tuttavia questo un disco sicuramente meno ricco dal punto di vista strumentale, essendo basato essenzialmente su piano e tastiere, con qualche spunto di elettronica e comunque delle partecipazioni di violino, cello, tromba e quant'altro. La musica spesso pare bizzarra e sperimentale ma non manca di potere ammaliante, una volta che si riesca ad entrarci dentro e a seguirne gli sviluppi. Altre comparazioni che vengono da fare portano a menzionare il nome di Eric Satie. L'atmosfera sovente oscura, torturata e sofferta, stralunata ed angosciante (ma non dark), a seguimento del tema portante del disco. Dopo qualche minuto in cui si pu rimanere spiazzati o, per meglio dire, in attesa di trovare il bandolo della matassa, la musica comincia a crescere dentro di noi e infine, pur senza gridare al miracolo, possiamo dire di aver ascoltato qualcosa, anche se forse non ci ben chiaro cosa... Certamente non un disco di facile approccio ma che merita almeno una chance.

 

Alberto Nucci

Collegamenti ad altre recensioni

AFTER CRYING Fld s g 1994 
AFTER CRYING Els vtized 1996 
AFTER CRYING Almost pure instrumental 1998 
CSABA VEDRES Mire megvirrad, Staniwlaski dalok 2000 
CSABA VEDRES Fohsz - breathed prayer 2003 
CSABA VEDRES Csend zenk/Notes from silence 2009 

Italian
English