Home
 
AIRBORNE Walk on water WMMS 1995 GER

E' difficile descrivere efficacemente un lavoro che nell'arco della sua durata oscilla continuamente tra hard rock melodico, spunti decisamente heavy e tentazioni progressive. Questi 5 ragazzi (un po' cresciuti per la veritÓ) teutonici, tra i quali riconosciamo solo il vocalist Baggi Buchmann, giÓ nei Mńnner, sfornano un CD d'esordio, per lo meno col nome di AIRBORNE, abbastanza interessante il quale, in mezzo ad alcuni pezzi piuttosto ordinari, ci fornisce qua e lÓ alcuni tocchi, se non di genio, quanto meno degni d'interesse. Dal canto strettamente musicale, comunque, i nostri crucchi hanno le p.... quadrate, e si sente! Peccato che vengano spesso privilegiate soluzioni facili, da rock di classifica... ma c'Ŕ di buono che, anche in uno stesso brano che ci pu˛ quasi indispettire per l'eccesso nel tentativo di essere reso orecchiabile, c'Ŕ quello spunto, quell'assolo, quel cambio di tempo ad effetto che ci riconcilia immediatamente col mondo. Detto tutto ci˛, menzione onorevole e medaglia all'onore per l'ultimo brano "The one", 14 minuti per cui vale la pena di aspettare! Non il semplice tentativo di ingraziarsi il pubblico progressivo (il resto del CD, come detto, non fa molto in tal senso), ma una composizione che ci tiene finalmente con le orecchie incollate allo stereo per tutta la sua durata, accompagnati dalle splendide tastiere suonate da Ines. In conclusione, quindi, un discreto (non di pi¨) album di rock, con una perla racchiusa in sÚ.

 

Alberto Nucci

Collegamenti ad altre recensioni

FUCHS Leaving home 2012 

Italian
English