Home
 
ALTER ECHO Alter echo Musea 1997 SVE

Storie di Prog... Gli Alter Ego furono uno di quei mille gruppi sfortunati che si formarono negli anni '70... si guadagnarono un tiepido apprezzamento... e poi si sciolsero senza lasciare traccia. Quasi vent'anni dopo il loro scioglimento la Musea propone loro di reincidere il loro vecchio materiale... ed eccolo qua... dopo aver cambiato il nome del gruppo. Musicalmente il gruppo si form˛ per ripercorrere le orme di Genesis, Yes e Jethro Tull... e si sente... anche se il tutto va completato con ambientazioni e sonoritÓ pi¨ nordiche (pensate ai Kaipa, tanto per fare un esempio). ComplessitÓ negli arrangiamenti, dunque, ma anche buon senso della melodia, atmosfere tranquille... non immobili comunque... bella chitarra acustica o melodica. Nessun brano spicca veramente sugli altri, nÚ riesce ad impressionare in modo particolare, ma un po' tutto il disco impressiona per la sua bellezza... pur sentendosi chiaramente che i musicisti non hanno pi¨ le mani sveglie come vent'anni prima. Ad ogni modo si tratta di un bell'album.

 

Alberto Nucci

Italian
English