Home
 
ACUMEN Diversity Holographic 2001 USA

Un gran parlare (all'interno del libretto) di influenze dei grandi gruppi Progressive, di sogno iniziato nel '73, di una musica diversa e particolare... Questi Acumen, attivi da oltre 10 anni ma concepiti nella mente di Dimitrious james nel 1973 appunto, ci offrono una musica ben poco particolare, lontano certamente dal mainstream, ma con un'atmosfera da tutti insieme appassionatamente, da jam session nel casolare di campagna, con poco di veramente interessante da scoprire. Nulla di scandaloso: un feeling na´f che permea tutte le 12 composizioni presenti nelle quali predomina la chitarra acustica. Pochi i brani che si discostino dal sound un po' Yes/Kansas/FM/westcoast che ne caratterizza la maggior parte; con essi per˛ la nostra attenzione torna a ravvivarsi, se non altro per le belle armonie create dalle due chitarre o le atmosfere un po' pi¨ variate, guidate dal cantato di Cyndy Teseniar, accattivante ma nulla di eccezionale comunque. Un CD mediamente interessante dunque, ma nulla per cui valga la pena di fare carte false.

 

Alberto Nucci

Italian
English