Home
 
CIRCUS (UK) Surface tension President Records 1993 UK

Dopo un primo progetto pieno di buone intenzioni, ma alquanto acerbo ("Flashback" - 1992), i britannici CIRCUS (da non confondere con l'omonimo gruppo dei 70s) ritornano alla carica con un secondo CD pieno di idee, forse anche troppe. E' inoltre difficile poter classificare i nostri eroi, in quanto essi amano essere progressivi nel senso pi¨ ampio del termine e addirittura arrivano a a saltare da un genere musicale all'altro senza tanti complimenti. Impossibile non avvertire l'ombra di P. Hammill in "Sanctuary", un momento di alta poesia fortemente malinconica. Ma che dire dinanzi a un pezzo come "Interview" dai sapori decisamente new wave/THE SMITHS ad essere puntigliosi, che continua a sbalordire soprattutto quando ad essi si innestano sonoritÓ prettamente emersoniane... Verdetto: c'Ŕ sicuramente troppa carne al fuoco e i CIRKUS sembrano prediligere le grandi abbuffate, ma non si pu˛ evitare di ammirare la potenza del suono, la profonditÓ dei temi espressi ed una voglia di abbattere le barriere musicali. Siamo di fronte ad un gruppo in continua crescita ben capace di produrre un capolavoro nel futuro.

 

Charles Imperatori

Italian
English