Home
 
DIFFERENT LIGHT All about yourself autoprod. 1996 MAL

Prog da Malta! Il piccolo arcipelago del Mediterraneo si unisce al consesso progressivo mondiale offrendoci un gruppo interessante ed un relativo CD davvero niente male. I vecchi aficionados di Arlequins si ricorderanno, in uno dei nostri primissimi numeri, la recensione di un demo-tape di tale Trevor Tabone, cantante e polistrumentista maltese, per l'appunto. I DIFFERENT LIGHT rappresentano il valido materializzarsi delle ambizioni di Trevor, il quale ha adesso al suo fianco un nucleo di tre musicisti, lui stesso occupandosi delle tastiere, affiatato e convinto. Il prodotto di questa unione è sicuramente catalogabile sotto la voce new-Prog, ma conserva tuttavia un suo sapore un po' particolare, non troppo emulativo nei con fronti delle influenze che pur vengono indiscutibilmente a galla durante l'ascolto degli 8 brani del CD. Si parla di Marillion, Camel, Jadis, dei Dream Theater più melodici... e non fucilatemi se riesco a sentire anche qualcosa dei Dire Straits! I pezzi sono composti in modo sapiente, conservando costantemente un bell'equilibrio tra belle melodie e composizioni articolate secondo strutture più o meno tenta colari. A guidarci in questo viaggio è la costante presenza del cantato (talvolta un po' incerto) di Trevor, mai sopra le righe, sempre su tonalità pacate e melodiche, forse monocorde a lungo andare, ma sicuramente gradevole. Ad esso si affianca e s'intreccia di continuo la chitarra di Mark Agius Cesareo, anch'essa onnipresente, ora impegnata in funzioni puramente ritmiche, ora protagonista di assoli non certo mozzafiato, ma che s'inseriscono in modo ottimo nel tessuto musicale del brano. Non si tratta di un capolavoro, evidentemente, ma non disdegnate d'impegnarvi un po' di più nella ricerca di questo bel CD.

 

Alberto Nucci

Collegamenti ad altre recensioni

DIFFERENT LIGHT Il suono della luce 2011 
DIFFERENT LIGHT The burden of Paradise 2016 

Italian
English