Home
 
DE ROS Ad Dei gloriam autoprod. 1997 BRA

Il disco dei De Ros Ŕ il lavoro perfetto per quattordicenni metallici dai jeans stracciati, nemici di tutto e di tutti, il cui principale desiderio Ŕ agitare avanti e indietro la testa per animare le lunghe chiome. Una prova interamente strumentale che non si capisce bene sotto quale chiave di lettura affrontare: se quella dello sfoggio di capacitÓ tecniche... un bravo al chitarrista Marco De Ros (uomo-gruppo), ma ci sono alcune altre migliala di persone in grado di "percorrere" la tastiera della chitarra alla stessa velocitÓ; se invece si affronta il lavoro ponendo attenzione allo sviluppo compositivo, allora proprio non ci siamo dato che un continuo susseguirsi di riff chitarristici suonati ai 100 all'ora e assolutamente slegati fra loro non da vita ad un pezzo musicale. Se allora si prova ad interpretare il lavoro come una prima prova di un chitarrista solista che vuole mettere in 40 minuti tutto quello che ha in testa ed ancora di pi¨, allora forse si trova il senso di questo lavoro.

 

Luca Rodella

Italian
English