Home
 
EPISODE Starlight tales Alabaster 1993 USA

Secondo album per la band californiana, dopo il buon debutto del 1989. Poco Ŕ cambiato da allora, e sicuramente non in negativo; il gruppo ci offre ancora un bell'esempio del suo Progressive saldamente ancorato ai 70s, sia come sonoritÓ, sia come atmosfere che possiamo respirare durante quest'ora e passa di musica. Prog con forti influenze della corrente RENAISSANCE direi, anche se i nostri non sono semplicemente dei replicanti. Senza dubbio per˛ occorre dire che le composizioni migliori dell'album sono quelle pi¨ brevi, le quali hanno una linea melodica regolare, senza impennate, ma gradevoli. I due pezzi pi¨ lunghi sono un attimo pi¨ deludenti. Un po' meno lo Ŕ "Edge of the sky", che tutto sommato evolve le sonoritÓ tipiche del gruppo in qualcosa di pi¨ impegnativo, anche con sonoritÓ floydiane qua e lÓ; non a caso questo pezzo era presente in un EP che il gruppo pubblic˛ due anni fa e che conteneva anche un remake di "Echoes". La suite "Hesperates rising" (24') mi ha lasciato invece del tutto indifferente: troppo spezzettata e slegata nelle sue varie parti, non si riesce ad individuare un motivo o qualcosa di pi¨ di un susseguirsi di momenti, magari anche apprezzabili, ma senza un filo musicale logico. Difficile estrapolare qualcuna delle altre canzoni che si elevi sulle altre, se non per ci˛ che riguarda "Bobby in the bushes", un po' atipica per il gruppo e che va un po' al di lÓ di quel che possiamo ascoltare invece nel primo pezzo "The ship", ovvero un bel Prog accattivante con un buon equilibrio tra gli strumenti, un bel set di tastiere (con Mellotron) ben utilizzato, un buon senso melodico: molto gradevole, come ho avuto modo di affermare in precedenza. Siamo senz'altro di fronte ad un gruppo che, per la maggior parte dell'album, sa cosa vuole e come fare per ottenerlo, pur non disdegnando qua e lÓ escursioni atipiche. Per ci˛ che riguarda la suite, come dicevo, il tentativo Ŕ fallito, ma per il resto si pu˛ andare sul sicuro puntando sugli EPISODE.

 

Alberto Nucci

Collegamenti ad altre recensioni

UNDER THE BIG TREE Under the big tree 1998 

Italian
English