Home
 
EZRA WINSTON Ancient afternoons Angel 1990 (Musea/Rock Symphony 2000) ITA

Gli Ezra Winston sono uno dei gruppi che hanno aiutato la rinascita del progressive in Italia, grazie a "The myths of chrysavides" e "Ancient afternoons", due produzioni che furono accolte con grande gioia dagli amanti del genere in un periodo che definire di magra rappresenta un eufemismo. E' facile capire l'entusiasmo dei nostalgici genesisiani all'uscita di simili lavori, ma altrettanto facile cadere nella trappola di etichettare oggigiorno gli stessi prodotti come invecchiati male. A circa 10 anni di distanza si possono valutare con maggiore spirito di giudizio gli album del gruppo, ben venga quindi la ristampa di "Ancient afternoons", che ci fa fare un piccolo tuffo nel recente passato e ci fa riassaporare la proposta degli Ezra Winston. In quest'album il prog sinfonico e melodico di sicura presa, con quel romanticismo che rimanda ai Genesis e che si unisce ad un sound a tratti altisonante e paragonabile alla musica di ELP. In questo contesto, le ariose aperture strumentali ed il non indifferente uso dei fiati danno un tono a tratti medievale, mentre gli intrecci tra chitarra e tastiere e i cambi di atmosfera sono caratteristiche che attirano facilmente. Per farla breve, se un album del genere stato visto come una manna dal cielo nel 1990, tutt'oggi mantiene un'attrattiva indubbia e rappresenta un ottimo esempio di prog romantico. Aggiungo un'ultima annotazione segnalando la presenza di una bonus track, brano delicato tra tocchi acustici ed un bel guitar-solo nella parte centrale.

 

Peppe Di Spirito

Collegamenti ad altre recensioni

VV.AA. 7 days of a life 1993 

Italian
English