Home
 
EILIFF Close encounter with their third one Garden Of Delights 1972 GER

Gli Eiliff sono autori di due album tra il 71 e il 72 e possono essere facilmente riconducibili alla persona di Rainer Bruninghaus, geniale pianista che oltre due dischi solisti vanta collaborazioni con Eberhard Weber e Jan Garbarek. Il suono degli Eiliff si articola tra continue improvvisazioni, miscelando sonoritÓ vicine al progressive dei seventies ma soprattutto al jazz e l'avanguardia. Non si tratta di musica facile ma che prestandole attenzione ne scaturisce molta intensitÓ e fascino. L'utilizzo di strutture morbide di tastiere e sassofoni abbinate alla lunga durata dei pezzi centrali rende l'evoluzione dell'album ipnotica e coinvolgente. Nel corso del tempo i musicisti si alternano in elettrizzanti performance, per˛, mai a scapito del feeeling globale. La realtÓ "live" anche in questo caso risulta la pi¨ vera.

 

Gerald Crich

Italian
English