Home
 
THE FIELD The field autoprod. 1997 USA

Per favore... non chiamiamolo Prog metal! Hard rock progressivo, forse... grunge Prog (!) magari. Ho avuto modo di assistere al concerto di presentazione di questo cd, nella serata pre-Progfest '97, e giÓ da quelle prime note giunte alle mie orecchie mi resi conto della particolaritÓ di questa band californiana, un quartetto che sembra nato come cover band dei Nirvana, ma che usufruisce di un set di tastiere pesanti ed analogiche che riescono tuttavia a non essere invadenti e a non condizionare pesantemente la musica del gruppo (come nel caso, pur felice, dei concittadini Big Elf). Il cd, andando sullo specifico, Ŕ piacevole; si tratta di un concept album diviso in due parti con atmosfere spesso calme e minacciose che esplodono in accelerazioni guidate dalla chitarra e da un cantato aggressivo (parti che portano alla mente i Nirvana, appunto). Piacevole, dicevo... senz'altro dotato di una certa dose di originalitÓ... non imperdibile, ma consigliabile, tutto sommato.

 

Alberto Nucci

Italian
English