Home
 
GHIRIBIZZI Pan'ta Rhei Ghiri-Music 2005 BEL

Quando Jessica mi propose di recensire i Ghiribizzi, pensai ad uno scherzo. E’ possibile proporsi sul mercato con un nome così… come dire… strambo? Ma forse questa abitudine di utilizzare nomi un po’ particolari non è peculiare del genere che tanto amiamo?
Ebbene, i Ghiribizzi, band belga in attività da diverso tempo, si prende estremamente sul serio e propone un cd fresco e divertente, ben suonato e prodotto, con un artwork semplice ma efficace. La musica proposta nasce da un innegabile amore per il new prog inglese, anche se, va detto, Dario Frodo (chitarrista e cantante) precisa nel booklet che ascoltando la musica dei Ghiribizzi non bisogna assolutamente avere pregiudizi di sorta, in maniera da poter assaporare in maniera completa la musica proposta. E questo tutto sommato è un discorso condivisibile anche perché è vero che la commistione di generi e soluzioni armoniche incuneate tra le linee melodiche dei brani di “Pan’ta Rhei” sono sufficientemente variegate e differenti, pur non stravolgendo completamente l’ascolto con forzature e cambi di atmosfera troppo repentini o funambolici. Questo per dire che pur presentando una certa eterogeneità, la musica della band belga non è da considerarsi particolarmente ostica in termini di assimilabilità. Questa peculiarità di “Pan’ta Rhei” la si riscontra a partire dall’opener “Asian Love” o nella trascinante “Time”, ma in generale i brani proposti hanno come denominatore comune una certa orecchiabilità che tuttavia non va considerata come elemento negativo. I richiami al new prog inglese tra le varie cose sono chiari, ma allo stesso tempo non inquadrabili, così riesce difficile dire che i Ghiribizzi assomigliano a X piuttosto che a Y, dando una dimensione del tutto personale alla musica proposta. A livello di produzione posso aggiungere che “Pan’ta Rhei” è stato realizzato in maniera egregia, e allora cosa volete di più? Se vi piace il genere, sicuramente “Pan’ta Rhei” è un cd da acquistare ad occhi chiusi.



------NOTA AGGIUNTIVA------



Grazie alla gentile segnalazione di Jessica, mi preme aggiungere che "Ghiribizzo" è anche uno stile musicale, similare allo scherzo. Nella mia beata ignoranza non sapevo questa cosa. Ed era cosa giusta segnalarlo.

 

Marco Del Corno

Collegamenti ad altre recensioni

GHIRIBIZZI Circuit rewiring 2010 
QUANTUM FANTAY Terragaia 2014 
QUANTUM FANTAY Dancing in limbo 2015 
QUANTUM FANTAY Tessellation of euclidean space 2017 

Italian
English