Home
 
GONG Gong on French TV 1971 – 1973 (DVD) Gonzo Multimedia 2011

Per qualcuno sono francesi, per altri inglesi ma la verità è che arrivano direttamente da un altro pianeta, Planet Gong, e questo potrebbe spiegare in parte il loro comportamento bizzarro… Questo DVD dipinge, attraverso una serie di documentazioni televisive realizzate per la TV francese, i primi anni di vita del gruppo, nato da un piccolo incidente di percorso di Daevid Allen che, dopo il rifiuto delle autorità locali al suo ritorno in Gran Bretagna, al seguito dei Soft Machine, decise di stabilirsi nei dintorni di Parigi, assieme a un gruppo di svitati musicisti, primo fra tutti Didier Malherbe. A sei mesi dalla loro nascita, siamo nel 1969, i Gong si stabilirono nel Pavillon du Hay, vicino Sens, 150 kilometri a sud di Parigi, una casa di campagna circondata da 100 ettari di foresta. Qui i Gong vivevano in comune (come del resto accadeva in Francia ad altri gruppi di musicisti nell’epoca delle barricate), in un ambiente sporco ma sicuramente stimolante, cercando ispirazione attraverso l’energia della natura e ovviamente a contatto con strane creature invisibili. Il primo reperto video che possiamo ammirare è il documentario “Rockenstock”, della durata di 24 minuti, che ci proietta proprio all’interno della vita sconclusionata dei Gong attraverso immagini, clip musicali (possiamo ascoltare per la precisione delle belle versioni di “I Never Glid Before” e di “I am yr Pussy”) e soprattutto attraverso le parole di Daevid Allen che, assieme ai suoi compagni di avventura, è ora in procinto di lasciare il suo bosco incantato alla volta dell’Inghilterra.
Il documento successivo, risalente al 1971 e realizzato per il celebre programma musicale Pop Deux, rappresenta anche una delle prime sequenze filmate esistenti della band. Si tratta di appena 12 minuti fra musica e intervista, ma tanto basta per perdersi fra strani copricapo e vocalizzi ipnotizzanti fusi in un impasto Jazz Rock al sapore di Camembert. “Soft Machine? E’ anche un tipo di Camembert!”, afferma un Daevid Allen che non può mai essere preso troppo sul serio… almeno quando parla… la musica è decisamente un’altra cosa, anche se è chiaro che effettivamente viene da un altro pianeta!
Sempre da Pop Deux, ma tratto da una trasmissione dell’anno successivo, troviamo un servizio di 4 minuti, con immagini dal vivo che immortalano sequenze deliranti di “Fohat Digs Holes In Space”, eseguita dal vivo all’università di Nanterre. Il DVD è completato infine da altri due brevi filmati: il primo tratto dalla trasmissione Jazz Land, andata in onda nel 1971, ed il secondo è invece una bella sequenza in bianco e nero del 1972 in cui “Dynamite” viene eseguita in un insolito setting campagnolo. La durata complessiva dell’opera è di appena 54 minuti ma tenete presente che tutto il materiale presente su questo DVD (che si può acquistare soltanto attraverso il sito della Gonzo Multimedia) non è mai stato reso commerciabile prima. Considerato che il periodo coperto da questa documentazione è molto interessante, direi che i fan dei Gong ne saranno pienamente soddisfatti. Tutte le interviste, ovviamente raccolte in francese, sono comunque sottotitolate in inglese. Un’unica raccomandazione: state attenti alle teiere volanti!


Bookmark and Share

 

Jessica Attene

Collegamenti ad altre recensioni

GONG Acid motherhood 2004 

Italian
English