Home
 
HEARTACHE Promo 2011 Demo autoprod. 2011 ITA

Demo...cosa era costui?
Nell'era dell'esagerato progresso tecnologico, gli Hearthache, gruppo romano di belle speranze, scelgono il profilo basso ed anticipano la pubblicazione del loro primo lavoro "Empty gardens of sky" con un demo-promo comprendente due brani e dei brevi "samples" delle altre tracce che saranno presenti nel full-length. Un semplice biglietto da visita dunque.
"Apophis pt. 2- Awareness", il primo brano, ci presenta un gruppo dal suono moderno, ma che non nasconde l'amore per il periodo aureo del prog: riff secchi di chitarra elettrica vengono stemperati da assoli di tastiere anche "marillioniane".
Ben pił consistente ed articolata la seconda traccia " '98". Anche qui le sonoritą faranno la gioia degli amanti dei ritmi sostenuti, ma lungi dalle "ottusitą" della ricerca dell'effetto speciale ad ogni costo. Ritroviamo numerose finezze compositive, come i repentini cambi di umore all'interno del pezzo e le piacevoli digressioni strumentali che avvicinano gli Hearthache senza dubbio ai Dream Theather, ma senza le lungaggini pretenziose che sovente ci propinano questi ultimi.
Come anticipavamo due soli brani possono offrire una idea parziale delle capacitą del gruppo romano, ma le premesse per un lavoro interessante, soprattutto per gli amanti di sonoritą "pesanti", ci sono tutte.



Bookmark and Share

 

Valentino Butti

Collegamenti ad altre recensioni

HEARTACHE Empty gardens of sky 2011 

Italian
English