Home
 
LABYRINTH No limits Underground Symphony 1996 ITA

Dei LABYRINTH vi avevo parlato in occasione dell'uscita del loro mini-CD d'esordio. "No limits" l'album vero e proprio, 50 minuti che fondono in modo grandioso atmosfere progressive ed accelerazioni al limite dello speed. Molto curati gli arrangiamenti, quando non addirittura sfarzosi: in particolare il lavoro delle filamentose tastiere estremamente affascinante e atipico, muovendosi su binari sonori che rasentano spesso certa avanguardia (non sto scherzando!); non poco, se pensate che siamo in un contesto symphonic-power. Per il resto, confermo quanto gi detto nel precedente numero: bellissima voce, melodie suggestive (ricordate i Fates Warning?), cambi di situazione imprevedibili e tanta, tanta classe che proietta il six-piece toscano oltre l'ormai generico e (per loro) troppo angusto termine di prog-metal; unici.

 

Davide Arecco

Collegamenti ad altre recensioni

LABYRINTH Piece of time 1995 
LABYRINTH Return to heaven denied 1998 

Italian
English