Home
 
MARGE LITCH Fantasien 1998 Musea 1998 JAP

Ero indeciso se mettere questa recensione tra le ristampe, dato che l'album "Fantasien" era giÓ uscito nel 1990 su etichetta privata. Questo cd Ŕ stato completamente ri-registrato, con l'ausilio ovviamente di una migliore tecnologia e di nuovi musicisti (tra cui la figura storica del Prog giapponese Tomoki Ueno). I Marge Litch dopo questo primo album guadagnarono ottima reputazione con altri due dischi, quindi hanno deciso di dar nuova vita a questo loro primo parto. La musica che ci viene offerta dal gruppo Ŕ uno hard Prog molto enfatico (pensate ai Novela, se avete conoscenze della scena Prog con gli occhi a mandorla), con un cantato femminile che, come spesso accade, scontenterÓ qualcuno. La chitarra Ŕ molto presente, coadiuvata non poco da una ritmica potente e sopra le righe, suonata spesso a 1000 all'ora, poche pause e, non temete, grande presenza anche delle tastiere. Francamente un album intero in questo modo a me riesce a stancarmi, nonostante l'iniziale interesse ed entusiasmo; nulla di negativo comunque: solo un album da... seconda fascia. Bello comunque il finale.

 

Alberto Nucci

Italian
English