Home
 
ANDERSON BRUFORD WAKEMAN HOWE Live at the NEC Oct 24th 1989 (2 CD + DVD) Gonzo Multimedia 2012 UK

Non ho avuto la fortuna di vedermi ABWH dal vivo: in verità ci avevo provato ma il buon Jon Anderson decise proprio quella sera di avere un mal di gola e il concerto venne annullato all’ultimo momento. Nei duecento chilometri del viaggio di ritorno, sotto la neve, i miei improperi e le considerazioni sul fatto che ad una certa età sarebbe meglio starsene a casa a badare ai figlioli si sprecarono. Ma questa è storia vecchia, così come è storia vecchia ormai quel bell’album che in un certo senso dette il La alla rinascita del Prog negli anni Novanta. Dicevo che non ho visto dal vivo quella tournée ma dalle cronache che ho avuto modo di leggere i concerti iniziavano appunto come si può ascoltare su questo doppio CD e cioè con Jon Anderson che sale sul palco solo con la sua chitarra e comincia a scaldare il pubblico con degli accenni a brani del ricco repertorio degli Yes, cui piano piano si aggiungono gli altri componenti del quartetto, come a sottolineare che non si tratta di un vero e proprio gruppo ma del sodalizio di quattro individualità (oltre a Tony Levin, come si sa, che non ci ha messo il nome ma comunque un contributo più che decisivo). Accadeva quindi che quattro musicisti che avevano fatto parte della stessa band molti anni prima adesso davano vita in pratica ad un super-gruppo in cui il trait d’union era sì la musica degli Yes ma con ampio risalto delle singole personalità.
Le prime tracce del primo CD dunque servono a presentare e celebrare i singoli musicisti, ognuno alle prese con un suo assolo. Si inizia quindi con il medley di Anderson cui seguono “The Clap” e “Mood for a Day” che introducono Steve Howe sul palco. Dopo di ciò c’è il lungo solo di Wakeman e infine “Long Distance Runaround” in coda al quale Bruford piazza la propria performance alla batteria. Il concerto vero e proprio a questo punto può iniziare: “Birthright”, “And You and I”, “All Good People” e “Close to the Edge” a dimostrazione che i brani del nuovo album venivano piazzati in mezzo al vecchio repertorio senza confinarli in una sezione a parte del concerto. Grandiosa come sempre, o quasi, l’esecuzione di “Close to the Edge”, interessante in questo contesto per apprezzare le sonorità leggermente diverse rispetto ai mille live degli Yes cui gli appassionati saranno abituati (ricordiamo ad esempio la batteria elettronica con cui si presentava Bruford).
Il CD 2 inizia con un omaggio anche a Tony Levin, in duet con Bruford, inserito in un tris di pezzi tratti dall’ultimo album. C’è da segnalare riguardo a questo CD l’errore nella compilazione della scaletta riportata sul retro della confezione: alla resa dei conti troviamo infatti una breve traccia in più che altro non è se non una breve presentazione di Jon Anderson, oltre al fatto che “Order of the Universe”, indicata come traccia 5, chiude in realtà le danze, facendo quindi scorrere in alto “Roundabout” e “Starship Trooper”.
Detto che la qualità audio è eccellente e che il concerto qui testimoniato si è svolto al National Exhibition Centre di Birmingham, non rimane che descrivere il contenuto del DVD che è parte della confezione. Si tratta di un filmato di appena 25 minuti ripreso da Julian Colbeck, al seguito del gruppo come secondo tastierista, che aveva accesso al backstage e che si è quindi divertito un po’ con la sua macchina da presa. In particolare possiamo assistere alla celebrazione del compleanno di Jon Anderson, festeggiata il 25 Ottobre prima del concerto che si è tenuto sempre a Birmingham ma la sera successiva alla data catturata sui due CD audio; troviamo poi alcune riprese del soundcheck e frammenti del concerto vero e proprio visto dal palco, il tutto in bianco e nero e con mano talvolta un po’ traballante. “Un reperto imperdibile per i fan di ABWH” (come recita il titolo che scorre prima del filmato)? Mah, può darsi, bisognerebbe entrare nelle teste dei fans. E’ una cosa che si può sbirciare con curiosità ma che lascia veramente il tempo che trova, senza nulla togliere ai CD audio che rimangono comunque un bel documento.


Bookmark and Share
 

Alberto Nucci

Collegamenti ad altre recensioni

ANDERSON / WAKEMAN The living tree in concert - Part one 2011 
ANDERSON BRUFORD WAKEMAN HOWE Anderson Bruford Wakeman Howe 1989 (Gonzo Multimedia 2011) 
ANDERSON/STOLT Invention of knowledge 2016 
JON ANDERSON In elven lands: the fellowship 2006 
RICK WAKEMAN White rock II 1999 (Musea 2001) 
RICK WAKEMAN Journey to the centre of the Earth (2012) 2012 
RICK WAKEMAN In the nick of time - Live in 2003 2012 
STEVE HOWE Homebrew 1&2 2002 
STEVE HOWE Spectrum 2005 
YES Keys to ascension 1996 
YES Keys to ascension 2 - Open your eyes 1997 
YES The ladder 1999 
YES The ladder 1999 
YES The ladder 1999 
YES The ladder 1999 
YES Magnification 2001 
YES Union live (CD + DVD) 2010 
YES Fly from here 2011 
YES Heaven & earth 2014 

Italian
English