Home
 
GALAHAD ACOUSTIC QUINTET Not all there... Avalon 1994 UK

Nella lunga attesa del nuovo album "Sleepers", il gruppo inglese si intrattiene in questo progetto parallelo dai connotati quasi del tutto acustici. Per l'occasione viene recuperato il vecchio tastierista Mark Andrews, ma il resto della line-up è lì, a parte ovviamente l'attuale tastierista, e ci offre 11 canzoni, qualcuna nuova, qualcun'altra ripescata dal vecchio repertorio. Pur accettando la particolare proposta di questo CD, c'è da dire che le composizioni sono quasi tutte piuttosto leggerine, privilegiando spesso l'aspetto più poppettaro del gruppo, senza cadute di gusto, questo no, ma non offrendo granché alla fantasia affamata da lungo digiuno dei fans dei Galahad. Provate a pensare un album composto in gran parte da canzoni come "Evaporation" (quella del 1° CD "Nothing is written"), per di più in versione acustica, e sappiatemi dire. La situazione non è così tragica come qualcuno potrebbe essere indotto a pensare dopo questo paragone, ma non posso certo consigliarvi spassionatamente questo CD, ad ogni modo. D'altra parte quest'album non può esser preso se non per quello che è: un progetto parallelo al gruppo principale, messo in piedi più per diletto che altro. Verranno tempi migliori...

 

Alberto Nucci

Collegamenti ad altre recensioni

GALAHAD Nothing is written 1991 
GALAHAD Voiceprint radio sessions EP 1994 
GALAHAD Sleepers 1995 
GALAHAD Classic rock live 1996 
GALAHAD Other crimes & misdemeanours II - Decade 1997 
GALAHAD Following ghosts 1998 
GALAHAD Year zero 2002 
GALAHAD Live in Poland - Resonance (DVD) 2006 
GALAHAD Empires never last 2007 
GALAHAD Battle scars 2012 
GALAHAD Seize the day (EP) 2014 
GALAHAD Quiet storms 2017 
THE INHABITANTS OF YIP A fish in the sky 1996 

Italian
English