Home
 
HARMONY IN DIVERSITY Trying autoprod. 2006 UK

Confesso di non aver mai avuto l'occasione di approfondire il mio interesse verso Peter Banks al di fuori dei primi due dischi composti insieme agli Yes, così, preso un pochino alla sprovvista, mi ritrovo ad ascoltare il primo lavoro degli Harmony in Diversity, "Trying" (registrato nell'arco di diverse sessioni fra il 2004 ed il 2005), tipico trio basso-batteria-chitarra dedito ad una musica strumentale e totalmente improvvisata, in cui alla chitarra fa la sua bella figura proprio Peter Banks... Tanto di cappello, gli Harmony in Diversity suonano un rock improvvisato, irrequieto e psichedelico, ispirato in qualche modo a certe tendenze minimali e low-fi del post-rock così in voga in questi ultimi dieci anni, non privo di devianze jazz e legami sonori con Robert Fripp e gli ultimi King Crimson. Senza dire niente di nuovo e senza neanche rappresentare nulla di imprescindibile, "Trying" rimane comunque una discreta occasione per ascoltare qualche minuto di buona improvvisazione: in questo senso la relativa breve durata di questo cd, neanche quaranta minuti, può essere un ulteriore impulso per invogliare all'ascolto di quest'album...

 

Giovanni Carta

Collegamenti ad altre recensioni

PETER BANKS EMPIRE The Mars tapes 2014 

Italian
English