Home
 
ED MACAN'S HERMETIC SCIENCE Ed Macan's hermetic science Magnetic Oblivion 1997 USA

Il background di questo Ed Macan, artista e insegnante, Ŕ davvero promettente. Il cd che ci viene proposto altrettanto promettente, ma tutt'altro che abbordabile. Le melodie costruite dal gruppo sono sempre al limite dello sperimentale, con uno sguardo fisso al jazz moderno europeo e con, tutto sommato, molta fantasia e inventiva. Tra i brani spiccano "Esau's burden" e la lunga "The sungazer", tuttavia meritano menzione particolare "Infinite space" degli ELP rifatta in modo egregio e "Ceetah" dei Curved air. La grande novitÓ di questo cd rimane comunque l'utilizzo che Ed Macan fa degli strumenti che suona con un trasporto eccezionale e una tecnica invidiabile, tanto da farmi pensare che tutto sommato questo lavoro potrebbe essere un buon esempio per musicisti volenterosi ma poco inventivi. Un CD per musicisti, per chi della musica capisce le note e la struttura.

 

Marco Del Corno

Collegamenti ad altre recensioni

HERMETIC SCIENCE Prophesies 1999 
HERMETIC SCIENCE En route 2001 
HERMETIC SCIENCE Crash course: a hermetic science primer 2006 
HERMETIC SCIENCE These fragments I have shored against my ruins 2008 

Italian
English