Home
 
ROBERT SCHROEDER Pyroclast Spheric Music 2021 GER

Tenendo conto delle premesse del titolo, con un concept “vulcanico” attraverso il quale si plasmano e prendono forma brani come “Pressure”, “Eruption”, “Tephra” ed “Exothermic Energy”, mi aspettavo dal nostro caro Robert Schroeder in effetti qualcosa di un pochino più esplosivo e dirompente: Schroeder in questo suo nuovo cd, logico successore del precedente “C’est Magique“, tende ulteriormente a rilassare gli animi attraverso una chill-out ambient progressive, mitigando certe tensioni da “Berliner Schule” di tradizionale derivazione Klaus Schulze/Innovative Communication.
Più che una esperienza di energia piroclastica questo è soprattutto un esercizio di immaginitiva contemplazione e meditazione cosmica. In “Pyroclast” Schroeder segue metodi noti e ben collaudati offrendoci un buon esempio di elettronica evocativa, talvolta dal classico taglio epico, sinfonico e wagneriano, specialmente nell’ampio uso corale del mellotron e nell’utilizzo di ritmiche austere; dove la composizione melodica si fa più rarefatta Schroeder si concentra con una certa efficacia sulle singolarità dei suoni, negli echi spaziali dei sintetizzatori, voci fantasmagoriche dalle profondità del cosmo e suoni ultraterreni di qualche pianeta lontano… Le caratteristiche melodie, semplici ed essenziali, tracciano panorami crepuscolari ed arcani, con qualche passaggio anche in territori Orb/FSOL e soprattutto di sussurrata e relativamente rilassata ambient chill-out che in tempi piuttosto opprimenti come quelli che stiamo vivendo fa sempre il suo piacevole effetto purificante.
Nel suo insieme “Pyroclast” non può definirsi come una vera e propria sorpresa, è abbastanza esplicita la volontà di soddisfare gli appetiti elettronici di un pubblico ben specifico, fortunatamente come in altre sue recenti produzioni Schroeder offre sempre ottimi momenti ed argomenti sonori su cui riflettere ed ascoltare: non ci vuole molta fatica ad entrare in sintonia con le pulsazioni ipnotiche della sua musica ed anche per quest’ultimo disco alla fine dell’ascolto possiamo comunque definirci soddisfatti.



Bookmark and Share

 

Giovanni Carta

Collegamenti ad altre recensioni

ROBERT SCHROEDER Paradise - Edition 2014 1983 (Spheric Music 2014) 
ROBERT SCHROEDER Fata Morgana 2019 
ROBERT SCHROEDER C'est magique 2020 

Italian
English