Home
 
ARAGON Mouse SI Music 1995 AUS

Ben 4 anni or sono, usc un mini CD intitolato "The Meeting", atto V di un fantomatico lavoro intitolato "Mouse"; bene, adesso il Topo ha visto finalmente la luce. Si tratta di una vera e propria opera rock in 8 atti per complessivi 67 minuti (escluso l'atto V) di raffinato new-prog. L'opera racconta le vicende di un topo, un ipotetico ognuno di noi, che affronta una vita in cui il sistema precostituito sembra predisporre ogni cosa. Questa metafora ha comunque un lieto fine in quanto la fede nelle proprie idee e convinzioni garantisce al topo la salvezza in ogni situazione incresciosa. Le liriche seguono la falsariga del testo dell'opera ricco di immagini spettacolari, ma anche di metafore a volte non troppe chiare (comunque da leggere per chi padroneggia un buon inglese). Musicalmente la band australiana vede la definitiva dipartita del batterista dei primi lavori, rimpiazzato da una batteria programmata piuttosto essenziale; comunque la musica si accentra intorno alla graffiante e suggestiva voce di Les Dougan, la cui timbrica rimane unica e sempre riconoscibile. Interessante come il cantato sia a volte decisamente teatrale assecondando il personaggio rappresentato in quel preciso momento della storia. Tom Behrsing si occupa di tastiere e sintetizzatori assicurando principalmente un sottofondo adeguato alle situazioni descritte dal testo dei vari atti dell'opera. Anche la chitarra, suonata da John Poloyannis, sempre puntuale e predilige assoli melodici e d'accompagnamento alla melodia generale. La finezza degli arrangiamenti, gli effetti e i suoni costituiscono il punto, a mio avviso, il pregio di questo lavoro e lo rendono godibilissimo per chi ha la fortuna di poter seguire le liriche o il testo.
In generale si pu dire che le parti melodiche e comunque non hard prevalgano all'interno di "Mouse" e la voce di Les d paradossalmente il meglio di s durante gli episodi pi sostenuti. L'opera si snoda attraverso 30 titoli di varia durata, strumentali e non. Da notare come l'atto 5, pur essendo stato pubblicato quasi 4 anni prima, si innesta perfettamente nel contesto musicale di "Mouse". Ci troviamo quindi di fronte ad un lavoro, a mio avviso, eccelso che vorrei personalmente inserire tra le pietre miliari del newprog anni '90 (almeno per quanta riguarda l'emisfero australe!!!). "Mouse" costituisce una perla imperdibile per qualunque appassionato di rock progressivo.

 

Emiliano Di Stasio

Collegamenti ad altre recensioni

ARAGON The meeting 1992 
ARAGON Rocking horse & other short stories 1993 
ARAGON Mr. Angel 1998 
ARAGON The angels tear 2004 

Italian
English