Home
 
ASGARD Drachenblut Dragon's Music 2000 ITA

Da anni in preparazione, quest'album vede finalmente la luce al momento in cui Alberto Ambrosi e Chris Bianchi riescono a reclutare una line-up stabile, con l'inserimento di Sergio Ghiotto (ex Top Left Corner) alla chitarra, Ivo Gallo alla voce e Peter Bachmeier alla batteria. Continuiamo a considerare gli Asgard come un gruppo italiano dunque, sebbene la base delle operazioni sia ormai da tempo in Germania. Parlando dell'album (che è ispirato dalla saga di Sigfrido) c'è subito da tranquillizzare coloro che temevano un prosieguo delle tendenze heavy di "Imago mundi": "Drachenblut" fa certamente tesoro di quell'esperienza, ma le sonorità sono più vicine ad "Arkana", sebbene dissimili da esso e forse un po' debole negli arrangiamenti (un suono più pieno avrebbe sortito un effetto decisamente interessante). L'album è forse il più maturo del gruppo (ex-)trevigiano, ma ciò non vuol dire che sia meno creativo ed avventuroso; semplicemente è un attimo più ragionato e meno impulsivo di certe produzioni precedenti. Non mancano ingenuità ovviamente (non so com'è, ma riecheggiano a lungo nelle mie orecchie vari brani dei Genesis nel corso dell'ascolto), né si può dire che il nuovo cantante non sia esente da pecche (ma aveva un'eredità pesante da raccogliere), ma l'impressione finale è quella di aver ascoltato un bel disco, variegato al punto giusto, coi suoi bei brani trascinanti ed altri più d'atmosfera, con qualche puntata più folk qua e là e momenti di grande Prog.

 

Alberto Nucci

Collegamenti ad altre recensioni

ASGARD Götterdämmerung 1991 
ASGARD Esoteric poem 1992 
ASGARD Arkana 1992 
ASGARD Imago mundi 1993 
PROGRESSIVE ROCK BASTARDS The marvellous adventure of King Anselm and his paladines 2000 

Italian
English