Home
 
CONSORZIO ACQUA POTABILE Robin delle stelle Kaliphonia 1998 ITA

Ecco finalmente a noi il nuovo disco dei CAP, che si presentano con una formazione rinnovata per 5/8 (é rimasto solo il nucleo storico del gruppo) e con un nuovo vocalist. Diciamolo subito, Paul Rosette era di un'altro pianeta, e la sua mancanza si sente eccome, nonostante il nuovo cantante Maurizio Mercadino se la cavi bene; certo il suo stile vocale é un po' datato, e questo potrebbe infastidire qualcuno. Nonostante lo stile dei CAP sia sempre riconoscibile, "Robin delle Stelle" si discosta parzialmente dal suo predecessore: i riferimenti al Banco sono molto meno evidenti, ed il canto, che nel cd d'esordio occupava un ruolo tutto sommato marginale, è qui protagonista assoluto (dittatore?), lasciando così pochissimo spazio alle evoluzioni strumentali. Le tastiere, sempre in primo piano nel disco precedente, si accontentano qui di un prezioso lavoro di cesello, intrecciandosi coi ricami delle chitarre e con gli strumenti a fiato; alcuni cantanti lirici arricchiscono ulteriormente i brani. "Nei gorghi del Tempo ..." era probabilmente un'opera dall'impatto più immediato; questo è sicuramente il disco della maturità, un'opera assai raffinata in cui il gruppo dimostra di credere molto, ma certo l'esuberanza delle parti cantate va a scapito del completo apprezzamento delle splendide partiture strumentali che rimangono irrimediabilmente confinate in secondo piano. Inoltre chi glielo spiega al batterista che la doppia cassa in stile Power-Metal in un disco di prog romantico ci sta come i cavoli a merenda?

 

Raimondo Piras

Collegamenti ad altre recensioni

CONSORZIO ACQUA POTABILE Sala borsa live '77 1993 
CONSORZIO ACQUA POTABILE ...Nei gorghi del tempo 1993  
CONSORZIO ACQUA POTABILE Il bianco regno di Dooah 2003  
CONSORZIO ACQUA POTABILE (+ ALVARO “JUMBO” FELLA) Coraggio e mistero 2016 

Italian
English