Home
 
CAST Nimbus Mylodon 2004 MEX

I Cast sono ormai diventati un‘istituzione nel mondo del Prog e l’appuntamento con un nuovo album è una scadenza annuale che piacevolmente ci accompagna da diversi anni. Dopo i primi incerti ed ingenui dischi il gruppo si è via via affinato ed ha saputo migliorarsi tecnicamente e dal punto di vista della personalità, fino a ritagliarsi una propria identità, pur non spostandosi molto dai canoni del new Prog sinfonico e comunque senza farsi mancare spunti creativi nuovi per i fans ormai decennali di Vidales e soci. “Nimbus” sembra fare un passo indietro: la qualità di registrazione è leggermente inferiore rispetto agli ultimi lavori e anche la musica perde alcune delle nuove tendenze fusion che aveva irretito le menti creative dei musicisti per ritornare in gran parte su territori prettamente sinfo-genesisiani-marillioniani con melodie ricche di pathos ed aperture strumentali tipiche di certo Prog magari più naïf ma di sicuro effetto nonché amato da folte schiere di appassionati. L’album avrebbe dovuto strutturarsi come una sorta di opera rock ma poi sul campo è rimasto poco di quest’intenzione, anche se la prima parte del CD forma quasi un tutt’uno. La musica in esso contenuta include alcuni ripescaggi di temi già utilizzati in dischi precedenti, riproposti in forme leggermente riviste; ecco quindi che “Réunion 2003” è la rivisitazione del tema portante di “Landing in a serious mind”, così come il brano finale “Extension 17” è ripreso da una vecchia formazione del gruppo che suonava musica jazz ed infine è presente un tema heavy metal preso dalla precedente band di due musicisti. I pezzi strumentali del disco sono quanto ci possiamo ormai aspettare dai Cast, ricchi di fraseggi, dominati dalle tastiere e traboccanti di cambi di tempo. Forse l’album è un po’ troppo lungo, ma affermare che i Cast soffrono di un trabocco di creatività è un eufemismo, recensendo quello che dovrebbe essere sì e no il loro ventesimo album in poco più di 10 anni. Di sicuro “Nimbus” è, ancora una volta, un disco piacevole da ascoltare che conferma i Cast nel loro ruolo; insomma, una garanzia.

 

Alberto Nucci

Collegamenti ad altre recensioni

CAST Landing in a serious mind 1994 
CAST Sounds of imagination / Third call 1994 
CAST Endless signs 1995 
CAST Four aces 1995 
CAST Beyond reality 1996 
CAST A view of Cast 1997 
CAST Angels and demons 1997 
CAST Imaginary window 1999 
CAST A live experience 1999 
CAST Legacy 2000 
CAST Castalia 2001 
CAST Laguna de volcanes 2001 
CAST Infinity 2002 
CAST Al-Bandaluz 2003 
CAST Mosaïque 2006 
CAST Com.union 2007 
CAST Originallis 2009 
CAST Vida 2015 
CAST Power and outcome 2017 
PONCHO VIDALES Entre dos paredes 1995 

Italian
English