Home
 
GÖSTA BERLINGS SAGA Detta har hänt Transubstans 2009 SVE

Se vi siete lasciati sfuggire "Tid är ljud", l'album d'esordio di questa band svedese, uscito nel 2006, potrete rimediare in parte, e fare conoscenza con questo valido quartetto, acquistando la loro seconda prova in studio. Quanto ci aveva colpito nel precedente album lo ritroverete infatti qui, in una versione a mio avviso migliore. Di questo gruppo apprezzo l'approccio fresco e vintage, gli impasti sonori ruvidi, in cui convergono intuizioni psichedeliche e linee melodiche a tratti folk, e le reminescenze dei grandi gruppi della scena Progg del passato. La nuova fatica discografica è composta da otto pezzi strumentali che ci regalano esperienze di ascolto diverse fra loro e tutte a loro modo piacevoli. La musica si sviluppa in tanti loop, espandendosi gradualmente, sotto l'effetto ammaliante di una bella varietà di tastiere vintage, come Vako Orchestron, Mellotron, Solina, MiniMoog, Rhodes e persino una bellissima celesta Shyedmaier che potete ammirare nella bella ed oscura "Bergslagen". Questo album è ricco di belle atmosfere ed è molto curato nella costruzione degli impasti sonori che non appaiono mai patinati né tanto meno pomposi, con incursioni di psichedelia, space rock, folk e anche di elettronica, con tanti nuovi particolari su cui indugiare che emergono ascolto dopo ascolto. Ogni pezzo ha la sua identità ed è davvero difficile segnalarne uno piuttosto che un altro: mi piace comunque citare la lunga traccia di chiusura di 11 minuti ("Västerbron 05:30"), con le sue melodie ripetitive, dal sapore folk ed un lungo assolo di chitarra sul finale in crescendo, oppure la alienante "Fem trappor", con i suoi minimalismi elettronici, o la tirata ed oscura traccia di apertura, "Kontrast". I riferimenti musicali sono quelli già presenti nel precedente lavoro e comprendono VdGG, King Crimson, Landberk, Anekdoten, Dungen, Träd Gräs Och Stenar e Kebnekaise. Un lavoro imbibito di suoni del passato, realizzato con sensibilità moderna, fresco e gradevole che farà sicuramente viaggiare la vostra immaginazione.



Bookmark and Share
 

Jessica Attene

Collegamenti ad altre recensioni

GÖSTA BERLINGS SAGA Tid är ljud 2006  
GÖSTA BERLINGS SAGA Glue works 2011 
GÖSTA BERLINGS SAGA Sersophane 2016 
MAKAJODAMA Makajodama 2009 
NECROMONKEY A glimpse of possible endings 2014 
NECROMONKEY Live at Pianos, NYC 2015 
NECROMONKEY Show me where it hertz 2015 
NECROMONKEY The shadow of the blind man (EP) 2016 

Italian
English